Innamorarsi (o infatuarsi)? questo articolo può nuocere gravemente alla salute di chi dell’Amore conosce solo qualche mito, saga e leggenda.

Oggi ho voglia di giocare un pochino, ho voglia di scardinare parte del sistema di credenze umane. Spesso, molto spesso, troppo spesso, ed in alcuni casi il troppo è veramente eccessivo, sento ‘’opinionisti’’, ovviamente nel senso più sereno della parola, discutere, e prendere in analisi l’innamoramento, adducendo che non è amore ma una forma di qualcosa rivolta unicamente al mondo giovanile.
Bah, boh mah!
Bene, anzi male, ma soprassediamo ed andiamo oltre. Dalle diverse discussioni ai quali ho partecipato, o assistito, mi sono basita nel sentire che l’innamoramento è stato, in un certo senso, sovrapposto e reso sinonimo di quello che conosco come infatuazione.
Andiamo a vedere intanto i vari significati.
-Infatuarsi significa accendere, infervorare, eccitarsi per qualcuno, e questo è il senso che usualmente le persone INVECE danno all’innamoramento, brrrrrrrrrrrrr che paura ma andiamo avanti.

Dal web copio testualmente da un sito di psicologia:
”Il professor Pani espone:
Tradizionalmente, l‘infatuazione è tipica del periodo adolescenziale, quando effettivamente i ragazzi sentono il desiderio, dopo l’avvenuta maturazione psicofisica, di spostare i loro affetti su una persona coetanea, oppure molto più grande, magari di sesso opposto, ma non necessariamente.
Conquistato il coraggio di esternare i propri sentimenti, vinto il senso del pudore, superata la timidezza, gli adolescenti non provano vergogna di aver desiderio dell’altro. Così si fanno avanti per appagare un urgente e intenso bisogno di affetto. Si tratta anche di un bisogno di mettersi alla prova e di essere guidati da qualcuno che unisca e condivida una certa nuova eccitazione della fisicità, della complicità, che sia molto diversa dall’affetto familiare.
Spesso è implicito il bisogno di diventare grandi come tanti altri, inclusi i genitori, di contestarne la dipendenza e sentire altre possibilità di essere importanti per (e con) il compagno o compagna. Tutto ciò ha a che fare con la sfida e con l’accarezzare una possibilità alternativa. Ovviamente ci si infatua anche in età adulta e si vive l’appagamento di un bisogno, sottolineiamo BISOGNO.

Qui finisce la definizione presa dal web quindi procediamo cercando, invece, di comprendere cosa è l’Innamoramento.
Innamorarsi, come si percepisce dalla parola stessa, che contiene in se la radice del suo significato innAMORarsi, significa entrare in un vero sentimento di Amore.
In psicologia si dice che è abbastanza difficile specificare cosa è l’innamoramento, ma hanno cercato di spiegare che è una dimensione  in cui l’Anima è totalmente presa dall’altra Anima  sentendosi, i due individui, totalmente coinvolti, e partecipi  da ogni punto di vista, dall’altro: intelligenza, attrazione, sensibilità, fisicità, sessualità, interiorità, moralità sentimento etc . L’innamoramento è la fase iniziale del rapporto di vero AMORE  quindi, se non ci si innamora non si può Amare ma semplicemente ci si infatua per poi perdersi quando non si ha più bisogno dell’altro.
Quindi sorrido  quando sento dire che gli adulti sono grandi per innamorarsi ma Amano l’amore vero.
Domanda: come si fa  ad Amare l’Amore vero se non si entra nell’amore vero?
Ma andiamo Avanti
Cosa è l’Amore? 🙂  Ah si l’Amore è quella cosa, e poi è quella situazione, è quando, è ciò che sento, è pitipin e pitipam, l’amore vero è quello che arriva solo dopo i cinquanta anni,  e poi,  e ancora.
ALT!!!
L’Amore è un’Energia, è quella che in religione chiamiamo Dio, e che nella scienza chiamano semplicemente Energia, e che altri chiamano Universo, o Cosmo o come vi pare, ed è un campo magnetico/ elettrico che risiede, nell’Essere Umano, nel cuore dove è attivo un campo di coerenza del cuore. L’Amore è luce, è vibrazione, non è una persona o un sentimento, noi lo abbiamo relegato ad un sentimento perché lo sentiamo ma è, e produce, un magnetismo che attrae Se Stesso da ogni cosa e persona.

Se l’amore è un Campo di Coerenza,  per potersi manifestare, ed attivarsi, bisogna entrare nel campo e quindi INNAMORARSI,  PUNTO.

E basta con queste pippe che i giovani soltanto si innamorano come se l’innamoramento fosse l’INFATUAZIONE, anzi sapete che vi dico? Avete ragione, gli adulti sono anaffettivi e non sanno proprio dove sta di casa l’Amore per questo si separano tutti, e nessuno più si vuole mettere con nessuno.
Personalmente m’Innamorerò soltanto di qualcuno che salterà insieme con me nel campo del cuore, in caso contrario io sono il Mio Amore, e in questo campo di Coerenza  Creo la mia vita da Sola, perché i miei bisogni sono nulli, e mi è impossibile infatuarmi di qualcuno.
Buona giornata…

2 pensieri su “Innamorarsi (o infatuarsi)? questo articolo può nuocere gravemente alla salute di chi dell’Amore conosce solo qualche mito, saga e leggenda.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...